MATERNITA’ FACOLTATIVA ALL’80% PER DUE MESI

La legge di Bilancio 2024, con l’intento favorire la genitorialità e di contribuire a contrastare il calo demografico, ha  introdotto una ulteriore mensilità di congedo parentale indennizzato all’80%.

LA MISURA DELL’INDENNITA’

L’indennizzo del congedo parentale (maternità/paternità facoltativa) è normalmente previsto al 30% della retribuzione.

Già la legge di Bilancio 2023 aveva innalzato l’indennizzo del primo mese di maternità facoltativa dal 30% all’80%.

Questa nuova disposizione modifica l’articolo 34 del Dlgs  151/2001,  e porta a due i mesi di congedo con indennità ‘maggiorata’:

  • il primo all’80%;
  • il secondo al 60% della retribuzione.

NB: per il solo 2024 anche il secondo mese sarà indennizzato all’80%.

 

LE CONDIZIONI

L’applicabilità di questo secondo mese maggiorato soggiace ad alcune condizioni:

  • è riservata ai lavoratori dipendenti;
  • spetta fino al sesto anno di vita del bambino;
  • può essere fruita alternativamente e/o cumulativamente (anche in modo frazionato) da ciascuno dei due genitori;
  • il periodo di congedo di maternità/paternità obbligatorio deve terminare  dopo il 31 dicembre 2023.

E’ opportuno che il datore di lavoro si faccia rilasciare una dichiarazione dal dipendente che certifichi il diritto all’indennizzo all’80% o al 60%.

 

Monica Vezzani
Consulente del Lavoro

 

Ti potrebbe interessare anche: 
Il congedo parentale all’80%
I congedi parentali nel lavoro dipendente
La domanda di maternità e la certificazione 

 

 

image by freepik

Tag: